Ricette

Spicy Chicken Bowl

Spicy Chicken Bowl

Un arcobaleno di sapori e colori composto da bocconcini di pollo marinato allo yogurt e spezie, serviti con quinoa, porri caramellati e taccole

A cura di
Fabio Campoli

Difficoltà

facile

Quantità per

4 persone

Tempo

min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

Per il pollo

  • Petto di pollo    400g
  • Yogurt bianco magro    2 vasetti
  • Curcuma in polvere    1 cucchiaio colmo
  • Zenzero fresco    30g
  • Cipollotto    100g
  • Olio extravergine d’oliva    2 cucchiai
  • Sale    q.b.

Per la quinoa

  • Quinoa    100g
  • Acqua o brodo vegetale    200ml
  • Vino bianco    30ml
  • Olio extravergine d’oliva    1 cucchiaio
  • Sale    q.b.

Per le verdure 

  • Taccole    200g
  • Porri    2
  • Zucchero di canna    2 cucchiai rasi
  • Sale    q.b.

Preparazione

FASE 1: PREPARARE LA MARINATURA DEL POLLO

  1. Iniziate con la preparazione del pollo: in un recipiente riunite lo yogurt e aggiungetevi la curcuma in polvere, lo zenzero grattugiato e il cipollotto tagliato a pezzettoni. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo. In seguito, tagliate il pezzo di pollo a cubetti di circa 2-3cm, condite il tutto in una ciotola con un pizzico di sale, mescolate e lasciate riposare la carne per pochi minuti affinché il sale si disciolga. Poi posizionate la carne in una pirofila e copritela in modo uniforme con la marinatura, mescolando bene il tutto affinché ciascun cubetto di carne risulti avvolto del tutto nella marinatura. Lasciate riposare il pollo in frigorifero nella sua marinatura per almeno 2 ore.

FASE 2: CUOCERE LA QUINOA

  1. Iniziate con la cottura della quinoa: riponetela in una casseruola, lasciatela tostare con un filo d’olio, poi sfumatela con il vino, lasciatelo asciugare e poi unite tutto il brodo vegetale (o l’acqua con un pizzico di sale) di colpo. Coprite la casseruola e lasciate cuocere a fuoco dolcissimo, fino al completo assorbimento dell’acqua

Consiglio dello chef: è consigliabile tostare la quinoa prima della cottura per conferirle una nota di gusto leggermente tostato, molto piacevole al palato. Inoltre, una volta cotta, è bene che la quinoa riposi coperta, affinché il risultato finale sia un po’ più asciutto (rispetto alla quinoa servita calda appena cotta).

FASE 3: PREPARARE LE TACCOLE

  1. Mondate, lavate e asciugate le taccole, poi procedete a tagliarle a piccole losanghe. Cuocetele per bollitura in una pentola con abbondante acqua salata.

FASE 4: PREPARARE E CONDIRE I PORRI

  1. Mondate e lavate i porri, poi tagliateli a metà nel senso della lunghezza e riponeteli in una ciotola. Conditeli prima con un pizzico di sale e di zucchero di canna, mescolando bene e lasciandoli riposare per almeno mezz’ora. In questo modo zucchero e sale si discioglieranno grazie all’acqua contenuta naturalmente nei vegetali, penetrando al loro interno e aiutando a prevenire un effetto caramellato-bruciato in cottura.

FASE 5: CUOCERE I PORRI CARAMELLATI

  1. Trascorso questo tempo, condite i porri con un filo d’olio, mescolando bene per ungerli in modo uniforme, e scottateli in padella a fiamma viva. Il segreto per ottenere ottimi porri caramellati sta in una cottura incisiva e veloce per farli caramellare in superficie, per poi spostare le verdure dal fuoco, coprirle con un coperchio e lasciarle riposare nella padella stessa, finché non si ammorbidiranno grazie al suo calore residuo.

FASE 6: CUOCERE IL POLLO E COMPORRE IL PIATTO

  1. Al momento di servire, scolate non eccessivamente i bocconcini di pollo dalla loro marinatura, e cuoceteli in una padella wok insieme a un filo d’olio, finché non saranno dorati. Sistemate nella ciotola di servizio in modo ordinato prima la quinoa, poi il pollo e le verdure cotte. Rifinite con un filo d’olio a crudo e servite in tavola.

Scritto da Fabio Campoli

Fondatore dell’azienda Azioni Gastronomiche e della testata giornalistica on-line Prodigus (Promotori di Gusto), Fabio Campoli è oggi affermato consulente per aziende ed esercizi ristorativi italiani ed esteri, nonché autore e conduttore di programmi televisivi e radiofonici, consulente per l’industria cinematografica e food designer, pluripremiato in ambito culinario e comunicativo.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi