Il diserbante che ama api e farfalle


Scarti di malvasia, lana e olio d’oliva. Sono gli ingredienti di un diserbante ecosostenibile, tutto italiano

Il diserbante che ama api e farfalle


Cresce l’esigenza di ridurre il consumo dei tradizionali preparati chimici utilizzati per proteggere le coltivazioni dalle malerbe o piante infestanti.

E si moltiplicano anche le ricerche in senso ambientalista, non solo in ambito agricolo, ma anche in settori fino a pochi decenni fa quasi impermeabili a questo tipo di esigenze. Nel mondo agroalimentare il “vocabolario bio” è stato adottato più velocemente che altrove, sulla spinta anche di una domanda, da parte del consumatore, radicalmente cambiata.

Una innovazione a impatto zero sull’ambiente è quella che utilizza soluzioni alternative anche nelle pratiche di coltura. I prodotti chimici non sono inevitabili, non sempre perlomeno e, in alcuni casi, dovrebbero essere banditi. Il verde pubblico, per esempio, continua ad essere trattato per lo più con sostanze nocive alla salute dell’uomo e degli animali domestici, come cani e gatti.

Il diserbante sardo a base di scarti di malvasia, lana e olio d’oliva è un primato tutto italiano, nato un paio di anni fa. Un prodotto completamente naturale già sperimentato con successo anche negli Stati Uniti. Si tratta di uno strumento che favorisce le coltivazioni, senza nuocere agli addetti ai lavori e ai consumatori finali, e risulta assolutamente competitivo anche sul mercato.

L’idea è nata pensando alle api, tra le più esposte agli effetti negativi dei diserbanti chimici. Con le farfalle, infatti le api, necessarie per l’impollinazione, sono le prime ad assorbire le sostanze con le quali vengono trattati i terreni. Esemplari di questi insetti muoiono in numero maggiore proprio nei pressi delle zone coltivate, inquietante dato che ha fatto scattare l’allarme.

L’elemento principe del “nuovo” preparato ecologico è la lana di pecora, cui vanno aggiunti gli scarti dell’olio d’oliva e delle lavorazioni vitivinicole. Anche propoli e miele figurano tra gli ingredienti dell’innovativo diserbante, la cui efficacia è garantita dal vapore e dal calore che riesce a liberare. Quello stesso calore che neutralizza, facendole seccare, le malerbe. Ogni problema ha una soluzione ecosostenibile, basta volerla cercare.


Fonte: Il Fatto Quotidiano

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli