Ricette

Tasca di tacchino e spinaci

Tasca di tacchino e spinaci

Non “il solito cordon bleu”, ma una versione che vede la carne di tacchino farcita con spinaci e parmigiano per un secondo piatto completo

A cura di
Patrizia Forlin

Difficoltà

facile

Quantità per

4 persone

Tempo

30 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Fesa di tacchino, 4 fette alte 1-1,5 cm
  • Spinaci cotti, 80 g
  • Cipolla, 20 g
  • Parmigiano grattugiato, 40 g
  • Olio extravergine d’oliva
  • Burro
  • Sale e pepe

Per l’impanatura

  • Farina
  • Uova
  • Pane grattugiato

Preparazione

  1. Iniziate insaporendo gli spinaci che fungeranno da farcitura per le tasche di tacchino: ripassateli in padella con la cipolla tritata e dell’olio, una volta pronti conditeli con sale e pepe e lasciateli freddare.
  2. Tritate finemente al coltello gli spinaci ripassati freddi, e unitevi il parmigiano grattugiato.
  3. Aprite dunque ciascuna fetta di tacchino con un taglio laterale, a formare una tasca nella quale inserirete gli spinaci al parmigiano, avendo cura di non arrivare fino al bordo, per poter richiudere questo al meglio unendo il lembo superiore a quello inferiore.
  4. Procedete quindi all’impanatura delle tasche farcite, spolverandole con poca farina da entrambi i lati e lasciandola riposare affinché venga ben assorbita dall’acqua superficiale della carne; poi passatele nelle uova sbattute e infine nel pane grattugiato. Potrete anche scegliere di effettuare un’impanatura doppia affinché la crosticina si presenti più spessa e la maggior presenza di uovo contribuirà al meglio a non far aprire la preparazione in cottura.
  5. Al momento di servire, fate scaldare in una padella una pari quantità di burro e olio, per poi cuocervi le tasche rigirandole di tanto in tanto. Scolatele su carta assorbente e servitele ben calde con un contorno di patate arrosto.

Photo by Ambra Orazi

Scritto da Patrizia Forlin

Vice direttore editoriale di PRODIGUS è laureata in lettere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e specializzatasi con il master in “Cultura del cibo”,

Patrizia Forlin frequenta anche numerosi corsi culinari di specializzazione e consegue il diploma professionale di sommelier AIS. Nel 2006 con Chef Fabio Campoli fonda “Il Circolo dei Buongustai” un progetto che rappresenterà uno straordinariostrumento di promozione fondato sui valori dell’etica della condivisione e della conoscenza. In seguito, la sua ormai conclamata attitudine per la cucina la vede ospite di noti programmi televisivi RAI quali “Uno Mattina”, “In famiglia”, “Sabato e Domenica Estate”, “Geo & Geo”, dove presenta prodotti e piatti tipici del suo territorio.

1 Commento

  1. Laura Lucarelli30 aprile 2020 alle ore 21:44

    Di rado cucino e mangio carne di tacchino, ma proverò sicuramente questa ricetta! Grazie per lo spunto! Laura

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altre ricette