Combattere l’alitosi

In tanti ne soffrono, spesso senza sapere come combatterla, ma alcuni alimenti vengono in aiuto come ottimo rimedio naturale!

Combattere l’alitosi

Una mela al giorno leva l’alitosi di torno. Un italiano su quattro ne soffre, con grave disagio per sé e per le sue relazioni sociali. L’alitosi, cioè lo sgradevole odore che può assumere l’alito, durante la respirazione, è causata, per lo più, da una cattiva igiene orale oppure da problemi odontoiatrici. Ma può essere determinata anche da disturbi gastrointestinali.

L’odore molesto che si genera nella bocca è riconducibile a piccole particelle di zolfo rilasciate dai batteri che proliferano, in maniera incontrollata, tra i denti.

I rimedi, in ogni caso, non mancano, soprattutto se si cerca in dispensa. Esistono infatti dei cibi che riescono a tenere sotto controllo il problema, se non addirittura a risolverlo. La mela è uno di questi.

La vitamina C e le antocianine, ovvero pigmenti rossi e blu presenti in alcune specie vegetali, con proprietà antiossidanti, intervengono riducendo l’infiammazione e aiutano a neutralizzare il gas prodotto dalle sostanze in decomposizione e dall’aglio. Non è una novità che l’ingrediente tanto usato nella cucina italiana abbia effetti negativi sulla salute dell’alito.

Le ciliegie sono ricche di vitamina C e di antocianine e, per queste ragioni, rappresentano un utilissimo rimedio in caso di alitosi. Buone dosi di vitamine A e C sono contenute anche nella lattuga, ottima, tra l’altro, per le sue caratteristiche nutrizionali. La romana contiene anche luteina e zeaxantina, che hanno benefici effetti sulla vista.

Un altro frutto che aiuta a contenere il problema dell’alitosi è la pera. Secondo alcuni studi, mangiare pere che non abbiano raggiunto la completa maturazione, riduce notevolmente l’odore sgradevole che si genera in bocca dopo aver consumato dell’aglio. Le pere, inoltre, sono delle vere e proprie portatrici di buona salute per l’organismo umano, dato che sono nemiche delle malattie cardiache e del diabete; aiuterebbero anche a combattere il cancro.

Altri alimenti in grado di neutralizzare l’alitosi sono il tè verde, il cacao e lo yogurt. Allo stesso modo aiutano a mettere sotto scacco il terribile disagio, adeguati consumi di latte, di succo di carote, di peperoni e di quinoa.

Per quel che riguarda il latte, sembra che quello intero sia più adatto allo scopo, rispetto a quello scremato.

Mangiare un pezzetto di formaggio dopo aver ingerito cibi che non lasciano la bocca propriamente profumata, come l’aglio e la cipolla, può aiutare a migliorare la situazione. Infine, i polifenoli del cacao impediscono o riducono la formazione dei batteri in grado di cariare i denti.

Ma se state pensando di allontanare l’alitosi, nutrendovi di stecche di cioccolato, siete sulla strada sbagliata. Quando si parla di cacao, ci si riferisce a quello amaro in polvere.


Fonte: HuffingtonPost

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli