Primavera in buona digestione

Scopriamo 10 rimedi naturali per attenuare o persino eliminare i problemi digestivi e vivere meglio

Primavera in buona digestione

Strano a dirsi ma non tutti accolgono la primavera con entusiasmo! A volte il passaggio di stagione può risultare difficile poiché può portare con sé un aggravamento dei disturbi digestivi, quali gonfiore, reflusso esofageo, bruciore, mal di stomaco, nausea, gas intestinale, digestione lenta, costipazione. Fortunatamente ci sono delle soluzioni naturali che ci possono aiutare a facilitare la funzionalità digestiva in modo da goderci al massimo la bella stagione in arrivo.

Vediamo 10 consigli per attenuare o eliminare, nei casi più lievi, questo tipo di disturbi

1. Concentrati sulla masticazione

Sembra ridicolmente semplice ma è vero! Siamo spesso troppo preoccupati da cosa mangiamo e meno da come lo mangiamo. Molti disturbi del tratto gastrointestinale derivano dal fatto che, masticando poco e male, non inneschiamo correttamente il processo digestivo, cosa che possiamo facilmente contrastare rallentando e cercando di masticare ogni boccone gradualmente fino a 20 volte. Proprio in bocca avvengono alcuni processi molto importanti! In questo modo ti sentirai più pieno e più rapidamente (ideale se hai in mente di perdere peso), otterrai un miglior assorbimento dei nutrienti, ti sentirai meno gonfio: il sintomo digestivo più comunemente segnalato. E allora rilassati e goditi l’esperienza di ogni pasto.

2. Fai il pieno di fibre

La fibra porta l’intestino a muoversi in modo più efficiente, il che consentirà un'eliminazione più efficace dei rifiuti tossici. Mangiare più cibi integrali significa un maggiore apporto di nutrienti che vengono assorbiti meglio. La fibra, oltre agli innumerevoli altri benefici per la salute, consente anche un miglior assorbimento degli acidi digestivi. Dove si trova la fibra? Nei cibi freschi ovviamente! Da frutta e verdura colorata a cereali integrali tra cui riso, orzo, miglio, avena, oltre a piselli, fagioli, legumi, noci e semi; la fibra non è difficile da ottenere se cuciniamo dal fresco!

3. Limita le bevande zuccherate e gassate

Sedersi all’aperto con una bibita fresca è un bel rituale della bella stagione. Occhio però, le bevande frizzanti potrebbero sabotare la tua digestione poiché spesso contengono acido fosforico e zucchero bianco raffinato, che uccidono i batteri intestinali buoni. La carbonatazione introduce anche aria in eccesso nel tratto digestivo che può causare irritazione, soprattutto se si è inclini a queste problematiche. 

4. Evita cibi fritti e acidi 

Per prevenire gas intestinale, gonfiore e altri sintomi, cerca di limitare o evitare questi tipi di cibo:

  • Alimenti grassi, come fritti e formaggio, che richiedono più tempo per essere digeriti e aumentano il rischio di bruciore di stomaco
  • Bibite gassate e legumi. L’alcool ha poi una funzione irritante sulle pareti gastriche e su quelle dell’esofago.
  • Cibi acidi, come agrumi, pomodori, cioccolato, cipolla, menta piperita, brodo di carne concentrato, tè e caffè, cibi molto speziati che possono aggravare i problemi digestivi.

5. Fai pasti più piccoli e facili da digerire

Se vuoi supportare una buona digestione riduci le dimensioni dei tuoi pasti, riduci il numero delle portate e, se necessario, integra con un paio di piccoli spuntini, occhio però a cosa mangi! La cena è meglio se è leggera. Inoltre, i grassi rallentano lo svuotamento gastrico, per cui è meglio preferire cibi cotti semplicemente e conditi con olio a crudo. b Evita la frutta a fine pasto, usala più come spuntino, poiché può provocare fastidiose fermentazioni e allungare i tempi di digestione. Anche le verdure se poco masticate possono fermarsi a lungo nello stomaco, aumentando bruciori e gonfiori. 

6. Fai una “Spring Detox”

Non c’è momento migliore della primavera per fare una pulizia o disintossicazione più profonda e completa corpo & mente per liberarti dalle tossine e dai rifiuti accumulati nel periodo invernale a beneficio soprattutto della funzionalità digestiva. La parola disintossicazione può sembrare così intensa e estrema, ma non deve per forza esserlo. Può essere semplicemente un impegno a mangiare cibi “puliti” e ricchi di nutrienti per sostenere l'innata capacità del tuo corpo di resettarsi e rinnovarsi.  Impara a limitare l’esposizione a gran parte delle tossine a cui siamo esposti quotidianamente: Alimentazione, Bellezza e Cura del Corpo, Casa e Mente. Scopri il mio Percorso Detox Your Life. Corpo&Mente” cliccando qui: https://www.naturalmentechiara.com/vita-al-naturale/ 

7. Smetti di fumare

Il fumo svolge un’azione tossica diretta sulle pareti, facilita il reflusso e diminuisce la salivazione che è utile per proteggere le mucose di esofago e gola dai succhi gastrici.

8. Ritrova la forma fisica 

Se sei sovrappeso, la pressione esercitata sullo stomaco aumenta facilitando la comparsa di bruciori e di reflusso. Affidati al percorso “Detox Your Life. Corpo& Mente”, che puoi scoprire sempre sul mio sito, per perdere peso naturalmente.

9. Mantieni una postura corretta

Ovviamente la postura eretta favorisce i movimenti peristaltici verso il basso, per cui, per abbreviare i movimenti digestivi, dopo cena è bene aspettare almeno un paio d’ore prima di andare a letto. Mentre dopo pranzo, se ci sediamo alla scrivania, meglio farlo tenendo la schiena dritta. La posizione un po’ curva, tipica di chi lavora a PC, esercita una pressione sullo stomaco impedendogli di lavorare bene. Fare una breve passeggiata dopo i pasti è una buona abitudine: è utile per avviare la digestione, è rigenerante e antistress. Lo stress non fa bene allo stomaco.

10. Impara a gestire lo stress e a risolvere i problemi di sonno

Quando siamo rilassati e dormiamo, il nostro sistema nervoso parasimpatico, modalità "riposa e digerisci" è dominante. Lo stress storicamente ha sempre comunicato al nostro corpo una situazione di pericolo e in questo frangente di sicuro non c’è spazio per una corretta digestione, un buon sonno ristoratore e molte altre funzioni vitali. Un riposo profondo ha un impatto importante sulla funzionalità gastrointestinale. Il problema è che oggi siamo stressati 24/7. Da qui la necessità di apprendere le tecniche che ci aiutano a ridurre i livelli di stress come ad esempio la respirazione profonda e altri esercizi affinché mente e corpo possano essere più rilassati.

Scritto da Chiara Sartori

Integrative Nutrition - Certified Health Coach.

La salute è un viaggio non un punto d’arrivo. Tutti possiamo fare dei piccoli passi per potenziare il nostro benessere e lo stile di vita a prescindere dall’età. La vita è fatta per essere goduta fino in fondo ma per poterla apprezzare appieno dobbiamo avere energia, vitalità e forma fisica. Lavorare nel marketing di un’azienda che distribuisce un supplemento nutrizionale per 25 anni mi ha fatto entrare in contatto con tematiche quali alimentazione corretta e bilanciata, benessere e stile di vita, che fin da subito ho deciso di approfondire. In seguito a seri problemi di salute ed avendo compreso l’enorme contributo dell’alimentazione in questo senso, è nata in me una vera e propria passione per questi argomenti.

Ho frequentato la Scuola di Nutrizione Integrativa (Institute for Integrative Nutrition, NY) e il Corso Avanzato di Specializzazione in Salute dell’Intestino seguendo un percorso alla scoperta del vero cibo e dell’importanza di una nutrizione personalizzata.

Oggi, fare la differenza nella salute e nel benessere delle persone mi rende davvero felice.

Webwww.naturalmentechiara.com

FB: ChiaraNaturalmente  

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli