Er pizzettaro

I versi in rima romanesca di Silvana Andrenacci Maldini che fanno riflettere sul duro mestiere e la pazienza dei pizzaioli

Er pizzettaro

Er pizzettaro

Mentre che attizza er foco drento ar forno,
lui tiè pronta la pasta lievitata.
Mette er sale ner pommidoro sfranto
e all’alice j’ammolla ‘n’acciaccata;
poi su la mozzarella spezzettata,
pe’ insaporilla e daje un certo tono,
ce spanne er pepe e un goccio d’ojo bono. 
L’ordinazzioni so de tante spece: 
chi vò la pizza detta “margherita”, 
chi “la napoletana” o “marinara”.
Pe’ le pizze chiamate “fantasia”
ce vò er preciutto, l’ova, er capicollo,
li fonghi, li piselli e così via. 
Ce sta chi la vò bassa e scrocchiarella,
un antro la vò arta, ma ben cotta
ce sta chi la vò senza mozzarella
e chi senza l’origheno e l’alice. 
Mentre accontenta tutti co’ coscienza, 
er pizzettaro, carino e co’ pazzienza, 
s’asciuga er gran sudore da la faccia
sfogannose cor dì: “Porca vitaccia!”

Silvana Andrenacci Maldini

Tratto da “L’Apollo Buongustaio – Anno 2013”, Pagine Srl Editore

Scritto da Sara Albano

Laureata in Scienze Gastronomiche , raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi a Parma (dopo aver frequentato il liceo linguistico internazionale), conseguendo in seguito alla laurea magistrale un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e frequentando infine il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania. Dopo questa esperienza ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl, , dove riesce ad esprimere la propria passione per il mondo dell'enogastronomia e della cultura alimentare in diversi modi, occupandosi di project management in ambito di promozione, eventi e consulenza per la ristorazione a 360°, oltre ad essere referente della comunicazione on e offline di Fabio Campoli e parte del team editoriale della scuola di cucina online Club Academy e della rivista mensile Facile Con Gusto.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli