I formaggi d’Italia

Le Guide de L’Espresso – I formaggi d’Italia, a cura di Stefano Pesce, partner tecnico ONAF Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi, GEDI Gruppo Editoriale, 2020

Per le nostre vacanze estive, quest’anno sceglieremo soprattutto mete nazionali. Sarà l’occasione giusta per riscoprire gli splendidi territori del nostro bel Paese, che dal nord al sud offrono paesaggi variegati ma sempre magici, dalle montagne al mare. E se siete viaggiatori buongustai, amanti della ricerca e della scoperta delle tradizioni gastronomiche locali e dei prodotti peculiari della cultura della tavola delle nostre regioni, non potrete fare a meno di portare con voi la nuova Guida de L’Espresso edita in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi (ONAF).

Un volume che nasce con intento non solo formativo, ma anche valutativo del mondo dei “Formaggi d’Italia”. Si compone infatti da una prima parte volta a comprendere la natura, l’essenza e le peculiarità generali dei formaggi, per approfondire tutta la conoscenza e la vera arte di ottenere pregiati prodotti caseari, tramandate da secoli in Italia, nazione che ne vanta l’esistenza di quasi 500 diversi tipi, di cui oltre 300 sono stati riconosciuti d’origine protetta a livello europeo.

Un incipit in cui ci si concentra sulla storia, la classificazione dei formaggi, i racconti dell’alpeggio e della transumanza, insieme a due interessanti sezioni intitolate “Ad ogni formaggio il suo coltello” e “Il vocabolario del casaro”, per imparare davvero tutto sul meraviglioso mondo dei prodotti trasformati derivati dal prezioso latte.

Nella seconda parte della Guida, invece, i formaggi vengono raccontati, regione per regione, attraverso una scheda di presentazione delle loro caratteristiche, per poi passare al racconto e alla recensione di oltre 450 tra i migliori casari che li producono, per potersi divertire a cercarli, andare a visitare le loro realtà in prima persona e assicurarsi acquisti di grande qualità organolettica.

Non mancano inoltre gli approfondimenti culturali e quelli degli abbinamenti a tavola per degustare al meglio ciascuno dei formaggi d’Italia annoverati dalla Guida, con consigli sulla scelta di vini, birre, mieli e conserve.

Le Guide de L’Espresso vengono pubblicate da oltre 40 anni, con grande affidabilità confermata dal gradimento dei loro stessi lettori. “Formaggi d’Italia” si pone come lavoro editoriale ottimamente rifinito grazie al coinvolgimento degli esperti dell’ONAF, associazione nata a Cuneo nel 1989 e oggi presente in Italia con 39 delegazioni. Tra le sue principali attività promosse c’è l’attiva promozione e valorizzazione della cultura del formaggio, che si espleta anche attraverso i corsi rivolti alla formazione di Maestri Assaggiatori ai quali tutti possono partecipare (per informazioni sui luoghi e le date di svolgimento, potrete consultare il sito www.onaf.it).

Scritto da Sara Albano

Diplomata al liceo linguistico internazionale di Taranto, sua città di nascita, raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi nella food valley d’Italia, conseguendo la laurea magistrale in scienze gastronomiche presso l’Università di Parma, per poi intraprendere un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania, dopo il quale ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl,  dove si occupa oggi di back office, redazione e project management a 360°, sia in ambito di ristorazione ed eventi, che in ambito di attività che coniugano la gastronomia ai settori dell’editoria, del marketing e della comunicazione. 

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi