Francesca Di Giammarco

Francesca Di Giammarco

Buongustaia di nascita,  gastroamatrice per indole, la sua curiosità  per le materie prime, le preparazioni e il mondo del food la fanno approdare a scienze e culture enogastronomiche all'Università di Roma Tre. Da qui in poi, il "menù" delle sue esperienze è sempre in nuova e appassionante costruzione.

Gli articoli di Francesca Di Giammarco

Linguaggio gastronomico: ieri e oggi

La lingua italiana si arricchisce di termini nuovi e inglesismi che riducono le distanze in cucina in un mondo globalizzato

Il granchio del cocco 

Un granchio (anzi, un paguro) che ama nutrirsi di cocco e regala carni super saporite (ma rischia l'estinzione)

Fröccs, lo spritz ungherese 

Dissetante e ricco di declinazioni (dal vino utilizzato fino al rapporto di soda aggiunta), ecco il fröccs ungherese, la bevanda per l’estate

Le buchette del vino

Rappresentano una tipicità della città di Firenze (e non solo) e in esse rivive lo spirito di servizio cinquecentesco, oggi di nuovo in uso

Quando l’oliva è bianca

Alla riscoperta di antiche cultivar: l’olivo Leucocarpa e le sue drupe bianche, dalla sua diffusione ai possibili impieghi futuri

La vitamina K

Perchè è importante per le nostre funzioni biologiche, in quali alimenti si trova e come assicurarsi di assumere il giusto apporto di vitamina K?

Alla scoperta del mole poblano

La salsa dai cento ingredienti che è considerata tra le più rappresentative della cucina tradizionale messicana (che le dedica un festival)

Il Bloody Mary

Scopriamo ingredienti, origini ed evoluzioni dello storico cocktail "salato" a base di succo di pomodoro e vodka

Il santo protettore dei casari

Si tratta di San Lucio di Cavargna, celebrato ogni 12 luglio in ricordo delle vicende che lo fecero diventare patrono dei produttori di formaggio

Confetti italiani... da museo

L'arte della confetteria è ancora un vanto italiano: ecco la loro storia e i musei dedicati che sorgono a Sulmona (AQ) e Andria (BAT)

Germogli & Microgreens

Belli alla vista, buoni sul palato, ottimi per il benessere: ecco le differenze tra germogli e microogreens e i modi per autoprodurli e utilizzarli