In cucina con la papaia

Dal Centro America un frutto dalla dolcezza delicata, perfetto per abbinamenti dolci e salati: scopriamo gli ingredienti a cui accostare la papaia

In cucina con la papaia

La papaia è una pianta della famiglia delle Caricacee. Originaria del Centro America, prima dell'arrivo degli Europei, in Messico era chiamata Chichihualtzapotl, che significa "frutto dolce (da) balia", a dimostrazione che si trattasse di un frutto particolarmente connesso con la fertilità.

Coltivato oggi non solo in America ma anche in Asia ed Africa, il frutto, dalla forma oblunga e dalla consistenza e sapore caratteristici quanto delicati, ha una buccia che può presentarsi di colore verde, giallo, arancione o rosa a seconda delle varietà.

Una papaia può raggiungere anche il peso di 10kg, ma per esigenze di commercializzazione nella maggior parte dei casi non si superano i 500-600g.

La papaia possiede notevoli proprietà che facilitano la digestione degli alimenti di difficile assimilazione, vale a dire soprattutto quelli molto proteici. La papaia contiene infatti la papaina, principio attivo con funzione proteolitica, che si estrae per uso farmacologico, ma viene anche utilizzata direttamente in cucina: il succo del frutto fresco ad esempio può essere utilissimo per ammorbidire prodotti carni e ittici, marinandoli non troppo a lungo al suo interno.

Inoltre contiene carotenoidi e vitamine A, C ed E, che aiutano vista, cervello e pelle a mantenersi giovani. Ricco di acqua e povero di calorie, soprattutto se poco maturo, è adatto anche in regimi di dieta ipocalorica.

Papaia & Avocado: due frutti tropicali che uniti insieme si esaltano reciprocamente, e possono dar luogo a tante nuove ricette sia attraverso il loro uso a crudo che in preparazioni che richiedono cottura. Ad esempio, una purea che unisce i due frutti può essere ottima da impiegare all’interno di dessert al cucchiaio ma anche torte e biscotti, grazie alla consistenza morbida e al naturale contenuto lipidico dell’avocado. Un ottimo abbinamento si trova anche con un altro frutto tropicale dalla consistenza “burrosa”, ovvero il cocco.

Papaia & Gamberi: la succulenza di un semplice piatto di gamberi scottati solo per pochi minuti in padella, troverà il coronamento del gusto in una fresca dadolata fine di papaia a contrasto. Due ingredienti accomunati da un retrogusto dolce, non marcato, perfetto anche da arricchire con un tocco di erbe o spezie fresche tritate al momento, come la menta o il lemon grass.

Papaia & Prosciutto Crudo: non il solito melone! Anche la papaia è un frutto perfetto da abbinare a una degustazione di prosciutti crudi di qualità, specialmente quelli dalle note sufficientemente sapide, come ad esempio quello toscano o ancor più le specialità di salumeria spagnola.

Dal Mondo: In Thailandia il frutto acerbo, tagliato a julienne, serve come base per il Som Tam, conosciuto anche come "papaya salad". Nelle Filippine il frutto viene regolarmente utilizzato come ingrediente per la preparazione di numerosi piatti locali come l'atchara, i lumpia e in diverse ricette di pollo e suino.

Photo by Luciano Albano

Scritto da Sara Albano

Laureata in Scienze Gastronomiche , raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi a Parma (dopo aver frequentato il liceo linguistico internazionale), conseguendo in seguito alla laurea magistrale un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e frequentando infine il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania. Dopo questa esperienza ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl, , dove riesce ad esprimere la propria passione per il mondo dell'enogastronomia e della cultura alimentare in diversi modi, occupandosi di project management in ambito di promozione, eventi e consulenza per la ristorazione a 360°, oltre ad essere referente della comunicazione on e offline di Fabio Campoli e parte del team editoriale della scuola di cucina online Club Academy e della rivista mensile Facile Con Gusto.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli