Vegani, vegetariani o onnivori:

La flora intestinale non cambia se mangiamo troppi grassi

Vegani, vegetariani o onnivori:

Il microbiota è l’insieme dei microrganismi che abitano una parte dell’organismo umano, dal cuoio capelluto alle dita dei piedi, anche se quelli più numerosi e interessanti, sono quelli intestinali: centinaia di specie, che si sono evolute insieme all’uomo. 

Questi microrganismi svolgono numerose funzioni utili: ad esempio, demoliscono i polisaccaridi della fibra alimentare che i nostri enzimi non sono in grado di scindere, inoltre, come “guardiani”, difendono l’intestino contrastando l’azione dei batteri patogeni. Ma esiste una differenza nella flora batterica intestinale a seconda del regime dietetico?

I ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie hanno cercato di rispondere al quesito, coinvolgendo in uno studio specifico 101 volontari normopeso che seguivano una dieta onnivora, vegetariana o vegana, a cui è stato chiesto di fornire il proprio diario alimentare e un campione fecale. I risultati hanno reso evidente che il tipo di dieta seguita non è sufficiente ad indicare significative differenze nel microbiota intestinale, soprattutto se, come nel caso dell’intero campione di volontari, questa risulta comunque ricca in grassi. Nessuna delle tre tipologie di dieta dunque, per il momento, ha vinto la sfida della salute.

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli