Booza

Vi presentiamo il gelato gommoso, l’ultima stravaganza culinaria di New York

Booza

E’ un gelato dalla texture decisamente insolita, in quanto in grado di resistere al calore e dalla consistenza descrivibile quasi come “gommosa”, dal momento che si riesce ad avvolgerne i filamenti attorno al cucchiaino. E rappresenta l’ultima moda alimentare di New York, dove quest’anno ha aperto una gelateria che serve questo prodotto cui è stato dato il nome di Booza.

Booza non rappresenta un’innovazione vera e propria, nel senso che in realtà si tratta del recupero di un’antichissima ricetta mediorientale, e che risale alle tradizioni arabe di oltre 500 anni fa. Naturalmente la gelateria (non a caso intitolata “Republic of Booza”) ha rivisitato il prodotto per proporlo ai suoi clienti nei gusti più moderni, dal pistacchio, al caramello salato, al grande successo dell’accoppiata tra zafferano e pepe nero.

La consistenza del Booza è completamente differente da quella del gelato artigianale all’italiana come tutti lo conosciamo: la sua “gommosità” si ottiene infatti grazie all’impiego di due ingredienti specifici. Da un lato il salep, che consiste in una sorta di farina ricavata dal tubero dell’orchidea; dall’altro la gomma arabica (edibile al 100% e già presente in molti prodotti che consumiamo comunemente, da chewing gum e caramelle alle salse pronte in tubetto). E’ proprio quest’ultima che impedisce agli zuccheri di cristallizzare, conferendo al prodotto finale la sua texture distintiva.

Fonte: wired.it

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli