Analisi “metabolomica”

La risposta dell’Università Cattolica di Piacenza per smascherare le imitazioni dei formaggi DOP

Analisi “metabolomica”

Il fenomeno dell’italian sounding è sempre più diffuso a livello mondiale: si tratta del termine che viene ormai comunemente utilizzato per indicare il fenomeno riferito all’imitazionedi un prodotto, denominazione o marchio attraverso richiami ad una presunta italianità (che, in realtà, non trova alcun fondamento nei prodotti stessi). 

Combattere l’avvento sul mercato di questi prodotti, in Italia ma soprattutto all’estero, non si è mai dimostrata un’impresa semplice; ma oggi, grazie ad un sistema di analisi di laboratorio implementato dai ricercatori di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica di Piacenza.

Una tecnica innovativa che prende il nome di “analisi metabolomica”, che ha lo scopo di smascherare le frodi ai danni dei prodotti Made in Italy. 

Marco Trevisan, preside della Facoltà alla guida del progetto, ha tenuto a sottolineare che “lo scopo di questo lavoro è discriminare in base all’impronta chimica i prodotti DOP – di sicura provenienza e certificazione – dai formaggi spacciati come tali nel mercato italiano e straniero”

“Tale approccio” – prosegue Trevisan – “ha permesso di valutare in modo più ampio le possibili differenze nel profilo di composti chimici, dagli acidi grassi ad amminoacidi e metaboliti secondari, presumibilmente dettate dalle procedure insite nei disciplinari di produzione dei prodotti DOP”. 

I risultati di questi primi studi costituiranno inoltre di certo una base fondamentaleper l’implementazione di nuovi studi sull’autenticità delle produzioni lattiero-casearie. 

 

Fonte: foodweb.it

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli