5 regali di Natale per buongustai

Il dono più bello per stupire amici e familiari amanti della cucina e dello stare ai fornelli e a tavola? Ecco 5 idee per questo Natale 2021

5 regali di Natale per buongustai

Siamo agli sgoccioli: per chi non si è portato avanti già nel mese di novembre, è giunta davvero l’ora di pensare ai regali di Natale! Quest’anno vogliamo suggerirvi la nostra selezione di 5 doni perfetti per amici, familiari, capi o colleghi appassionati di cucina, nonché amanti delle novità e sempre curiosi nell’approccio al cibo. 

1. Un abbonamento per frequentare i corsi di cucina online di Club Academy

La Club Academy Card è davvero la scelta ideale per sorprendere tingendo la cucina con l’assistenza di chef e pasticceri tra i più rinomati del panorama italiano. Fabio Campoli, Luca Montersino, Leonardo Di Carlo, Gino Fabbri, Cristina Lunardini, Daniele Persegani e tanti altri ancora sono pronti a diventare i vostri personali coach attraverso video e dispense di testo delle quali si potrà usufruire dal portale www.clubacademy.it in ogni momento della giornata da pc, smartphone o tablet. 
Sarà possibile scegliere di regalare un abbonamento all’intero portale, per poter usufruire di tutti i suoi contenuti, per la durata di 1, 3, 6 mesi o un anno, a seconda anche dell’entità del regalo che si vorrà fare… un’offerta modulabile davvero in base alle necessità

 

2. Una piastra elettrica da tavola per un servizio che sorprende

Un elemento nuovo per il servizio in tavola natalizio, ma che promette di conquistare subito tutti gli ospiti. Sempre più amata e utilizzata nei ristoranti, soprattutto quelli specializzati in carne (ancor più all’estero che qui in Italia), questa piastra è dotata di una presa di corrente che consente di preriscaldarla (o mantenerla accesa direttamente in tavola) per divertirsi a far procedere gli ospiti in autonomia alla cottura di alcune pietanze (o più spesso alla finalizzazione della stessa). Sarà un regalo perfetto affinché il padrone di casa sia fiero di servire in tavola prodotti di qualità dando modo a ciascun commensale di personalizzare il proprio grado di cottura preferito. Sarà ottimale cuocere direttamente in tavola fettuccine sottili di verdure condite ad insalata come ci insegna Fabio Campoli con una delle sue più popolari tecniche, e ancora carni come filetti e tagliate, nonchè prodotti ittici “compatti” (dunque agevoli da girare e impiattare) come trancetti di tonno, pesce spada, ombrina o salmone, nonchè gli aristocratici crostacei. 

 

3. Una teglia dal fondo rimovibile per gli appassionati di prodotti da forno 

Tutti abbiamo un amico/a che alla prima buona occasione (spesso senza bisogno che ricada una festività!) è sempre pronto a sfornare torte, crostate, pani e plum cake! Quella per i prodotti da forno, lo si sa, è una vera passione, che una volta acquisita mette voglia di provare e riprovare ad ottenere sempre differenti risultato basandosi su differenti dosi, ingredienti e tecniche di preparazione e cottura. Per aiutare il vostro amico/a ad ottenere ricette dall’aspetto che tende sempre più alla perfezione, scegliete di regalargli una teglia “furba”, ovvero di quelle che possiedono il fondo facilmente rimovibile. Al termine della cottura e del raffreddamento, sarà più facile che mai distaccare con precisione dallo stampo diversi tipi di preparazioni. Esistono teglie dal fondo rimovibile di varie dimensioni e forme: c’è la classica teglia rotonda bassa da crostata, quelle più alte ideali per i vari lievitati che identificano tutte le feste italiane nelle diverse regioni, è ancora gli stampi da plum cake con fondo rimovibile. 

 

4. Un libro intramontabile per divertirsi a provare tanti nuovi abbinamenti in tavola 

È “La Grammatica dei sapori”, scritto da Niki Segnit ed edito da Gribaudo. Ma a dispetto di tanti altri volumi, questo troneggia senza sosta fra gli scaffali delle principali librerie, soprattutto sotto le feste (se ne possono trovare anche diversi formati, a seconda delle edizioni), a dimostrazione dell’essere silenziosamente diventato un volume che non può mancare nella biblioteca di un buongustaio degno di definirsi tale. Con questo strumento scoprirete tanti abbinamenti, ove più classici ove più inattesi, sempre sorprendenti da provare e da interpretare anche attraverso gli spunti di cucina forniti dall’autrice fra le pagine e le spiegazioni dei perché di particolari accostamenti fra cibi. 

 

 

5. Non il solito cestino: puntate sull’unicità di un prodotto d’eccellenza

Siamo sinceri: a meno che non si possegga un’alta possibilità di spesa, la stragrande maggioranza dei cestini natalizi che si ama acquistare e regalare ogni anno garantiscono sì un impatto positivo certo in chi li riceverà, ma spesso presentano contenuti food&beverage di qualità altalenante. Perché non puntare invece ad esaltare al massimo il senso del gusto e del valore gastronomico regalando un unico prodotto di grande qualità? Un vino o un liquore particolarmente pregiati, una selezione di caffè o di cioccolati, e perché no un ottimo formaggio italiano che porta tutta la nostra storia nel piatto? Sono tantissimi i caseifici e gli e-commerce online che dal 2020 si sono organizzati al meglio per recapitare direttamente a casa del vostro fortunato destinatario del regalo la specialità casearia desiderata. 

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli