Ricette

Trota salmonata al miele e menta

Trota salmonata al miele e menta

Un piatto sorprendente da servire con un’insalata arricchita di frutta, seguendo la scia della freschezza per far gola con semplicità

A cura di
Fabio Campoli

Difficoltà

facile

Quantità per

4 persone

Tempo

min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Trota salmonata    4 filetti
  • Miele di corbezzolo    2 cucchiai
  • Menta fresca    8 foglie
  • Pompelmo rosa    1
  • Mela verde    1
  • Cuori di lattuga    150g
  • Olio extravergine d’oliva delicato    2 cucchiai
  • Sale    q.b.
  • Coriandolo in semi macinato    q.b.

Preparazione

  1. Spinate i filetti di trota salmonata, sciacquateli e asciugateli accuratamente, tamponandoli con un panno asciutto.

  2. Nel frattempo, scaldate leggermente il miele a bagnomaria o al microonde.

  3. Disponete i filetti su una teglia, con il lato della pelle rivolto verso il basso, e condite le carni prima con il miele, colandolo a filo, poi con un pizzico di sale e la menta spezzettata a mano.

  4. Lasciate riposare i filetti in frigorifero per almeno 30 minuti per insaporirsi.

  5. In seguito, procedete alla cottura dei filetti disponendoli su una teglia con carta forno, e infornandoli in forno preriscaldato a 75°C, lasciandoli cuocere per circa 40 minuti, spennellandola di tanto in tanto con miele e i liquidi rilasciati in cottura sul fondo della teglia.

  6. Una volta pronti i filetti, lasciateli freddare, per poi procedere a tagliarli in trancetti e rimuovere la parte di pelle e tessuto nero sottostante.

  7. Per servire, ottenete un’insalata con i cuori di lattuga tagliati a julienne, la mela verde tagliata a cubetti e spicchi di pompelmo pelato a vivo.

    Condite con un pizzico di sale e un filo d’olio, riponete l’insalata al centro del piatto e sistematevi sopra le losanghe di trota. Servite cospargendo con coriandolo in semi tritato al momento.

CONSIGLIO: AROMATIZZARE LA TROTA SALMONATA

Per un’ottima riuscita della cottura della trota salmonata, fate ben attenzione a cospargerne le carni prima con il miele: non ci sarà bisogno di spalmarlo in modo omogeneo, ma solo di colarlo a filo in modo omogeneo sulle carni. In seguito, conditelo con poco sale, e solo in ultimo spezzettate le foglie di menta, fattore importante per sprigionare al meglio il profumo del suo olio essenziale.

Scritto da Fabio Campoli

Fondatore dell’azienda Azioni Gastronomiche e della testata giornalistica on-line Prodigus (Promotori di Gusto), Fabio Campoli è oggi affermato consulente per aziende ed esercizi ristorativi italiani ed esteri, nonché autore e conduttore di programmi televisivi e radiofonici, consulente per l’industria cinematografica e food designer, pluripremiato in ambito culinario e comunicativo.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi