Ricette

Monete dorate del buon auspicio

Monete dorate del buon auspicio

Una ricetta che “reinventa” il più celebre piatto porta fortuna di inizio anno in una originale versione rustica

A cura di
Sara Albano

Difficoltà

facile

Quantità per

6 persone

Tempo

min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Pasta sfoglia    1 disco
  • Cotechino cotto    150g
  • Lenticchie cotte    60g
  • Uovo    1
  • Panna fresca    60ml
  • Olio extravergine d’oliva    q.b.
  • Sale e pepe    q.b.

Oltre agli ingredienti, vi serviranno

  • 6 stampini d’alluminio
  • 1 piccola ciotola
  • 1 forchetta, 1 cucchiaio, 1 coltello
  • 1 coppapasta rotondo
  • 1 pennello ed il forno

Preparazione

  1. Aprite il disco di pasta sfoglia sul tavolo da lavoro, e se possibile utilizzate un pennello per distribuire sulla sua superficie un sottilissimo velo di farina. Successivamente, infatti, andrete ad utilizzare un coppapasta rotondo (idoneo alle dimensioni degli stampini) per ricavare 6 dischetti, e la farina vi agevolerà nel distaccarli dai ritagli di pasta sfoglia. Mi raccomando però ad usarne davvero poca: un suo eccesso conferirebbe alla pasta un retrogusto amaro post-cottura…non troppo piacevole!

  2. In seguito, pulite il pennello e utilizzatelo per ungere in modo uniforme l’interno degli stampini con un po’ d’olio extravergine. Poi procedete foderando ciascuno stampino con un dischetto di pasta sfoglia, avendo cura di pressarlo bene sul fondo e lungo i bordi, per evitare che si creino bolle d’aria al di sotto dello strato di pasta stesso. 

  3. A questo punto, sarete pronti a picchiettare leggermente il fondo con i rebbi della forchetta, per poi procedere con l’inserimento degli ingredienti, che dovranno essere ben freddi e mai caldi, dal momento che la pasta sfoglia contiene burro, e il contatto con una farcitura calda ne comprometterebbe la struttura, causando irrimediabili fori dell’involucro croccante in cottura.

  4. Tagliate quindi il cotechino (spellato) in 6 fette spesse poco più di 1 centimetro, e sistemate ciascuna fetta sul fondo degli stampini. Coprite il cotechino con le lenticchie, aiutandovi con un cucchiaio per livellarle bene. Le lenticchie dovranno essere state naturalmente ben scolate dal loro liquido di cottura. 

  5. Infine, preparate quello che in francese è conosciuto con il nome di appareil: rompete l’uovo in una ciotola, battetelo con la forchetta e poi aggiungetevi la panna, il sale e qualche macinata di pepe. Versate il composto ottenuto all’interno degli stampini fino a coprire le lenticchie o poco più. 

  6. Rimboccate verso l’interno i lembi esterni dei dischetti di pasta sfoglia, e infornate le monete del buon auspicio in forno preriscaldato a 165°C per 10 minuti, poi abbassando a 150°C e proseguendo con la cottura per altri 15 minuti circa, fin quando non diverranno dorate. 

  7. Una volta sfornate, lasciatele riposare per almeno una decina di minuti prima di servirle in tavola.

Scritto da Sara Albano

Diplomata al liceo linguistico internazionale di Taranto, sua città di nascita, raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi nella food valley d’Italia, conseguendo la laurea magistrale in scienze gastronomiche presso l’Università di Parma, per poi intraprendere un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania, dopo il quale ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl,  dove si occupa oggi di back office, redazione e project management a 360°, sia in ambito di ristorazione ed eventi, che in ambito di attività che coniugano la gastronomia ai settori dell’editoria, del marketing e della comunicazione. 

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi