E’ tempo di detox!

È il momento giusto per disintossicarci! Sì, maggio, il mese che anticipa l’inizio dell’estate, è l’ideale per depurare l’organismo e prepararci alla bella e assolata stagione. L’organismo si risveglia e proprio ora dobbiamo pensare a depurare, in particolare l’apparato epato-biliare, nonché i reni e le vie urinarie, favorendo così anche il drenaggio dei liquidi corporei. Risultato: più belli, più in forma e più energia! 

Non a caso in questo periodo la terra ci offre tante buone verdure, ricche di tutti quei sali minerali e vitamine utili per prepararci alla “lotta” ai radicali liberi e combattere l’invecchiamento fisico e cutaneo.

Ho chiesto al professor Corrado Pierantoni, endocrinologo e nutrizionista clinico di darci delle indicazioni per capire quali sono i sintomi di un organismo che ha bisogno di essere disintossicato e i consigli alimentari per prenderci cura a cuore il nostro benessere. E ho chiesto a Simone Infante, personal trainer e mental coach una serie di esercizi per favorire la depurazione non solo fisica, ma anche mentale. È noto che quando la testa è “intossicata” ne risente tutto l’organismo.   

“I sintomi più comuni quando abbiamo la necessità di depurare sono sonnolenza, difficoltà di concentrazione, senso di gonfiore, nausea, stanchezza che non passa, bocca amara al mattino, ma anche durante il giorno”, spiega il dottor Corrado Pierantoni. “La pelle è più opaca, secca, asfittica e si desquama facilmente. Le gambe, caviglie, piedi e occhi gonfi sono i primi segnali evidenti di qualcosa che non va. Dobbiamo facilitare la funzionalità degli organi emuntori. A volte uno può dire: ma le analisi del fegato sono buone. 

Questo non significa che non abbia bisogno di essere protetto, depurato. Seguire un’alimentazione depurante è il primo passo per mantenerlo giovane a lungo. Sin dall’antichità, quest’organo è simbolicamente associato al tema della rigenerazione: dalla sua salute dipende il benessere psicofisico generale. Il fegato, ma anche i reni e l’intestino regolano l’accumulo di adipe, liquidi e scorie, ecco perché vanno aiutati a funzionare bene. E inoltre, anche il sistema immunitario gioverà di un organismo detox”.

Che cosa mangiare? Quello che ci offre la natura, come i carciofi, gli agretti, la borragine che sono tre vegetali epatoprotettori. Poi gli asparagi che aiutano le vie urinarie, così come le bietole dalle proprietà antinfiammatorie, alleate dell’intestino e ricche di provitamina A, vitamina C, magnesio ferro e calcio. 

E ancora: altro alleato è il cetriolo, dalle virtù depuranti e diuretiche. Ottimo da unire a centrifugati o estratti vegetali, ma anche da mangiare crudo in insalata con olio evo, aceto di mele e foglioline di menta! Troviamo anche in questo periodo le carotine che ci preparano nella produzione di melanina e quindi a proteggere la pelle dall’interno. 

Altri grandi nemici dei radicali liberi sono i peperoni: apportano Vitamina C e A, le più importanti dal punto di vista antiossidante. E poi il re pomodoro, così ricco di prezioso licopene, potentissimo antiossidante e ricco di altre vitamine e nutrienti che lo rendono un toccasana per fegato ed arterie”.

Questo è anche il periodo dei legumi freschi, in particolare piselli e fave. “I legumi sono utilissimi all’organismo e aiutano la salute dell’intestino. Ricordiamo che un intestino che funziona bene favorisce una più rapida depurazione. Perché le scorie e le tossine si accumulano lì, nel nostro secondo cervello”. 

Ma come vanno consumate queste verdure? “Mangiamole soprattutto crude o appena sbollentate, mantenendo l’acqua di cottura. Voglio dare qualche suggerimento a chi soffre di colon irritabile o di cattiva digestione. Se non siete abituati a mangiare spesso le verdure inseritele gradualmente, per evitare gonfiori addominali, causati da un eccesso di fibre. Passiamo le verdure più fibrose e i legumi per evitare di irritare il colon. Quando mangiamo i vegetali crudi tagliamoli finemente e mastichiamoli bene per evitare fermentazioni inopportune eccessive, nell’intestino”. 

Altri consigli?Ricordiamoci di bere, molto soprattutto lontano dai pasti. Perché? Se si beve molto durante il pasto si diluiscono i succhi gastrici e, quindi, questi hanno una azione meno efficace nella digestione. Bere a piccoli sorsi e acqua possibilmente a temperatura non fredda: altrimenti si crea vasocostrizione e rallenta la funzionalità digestiva e intestinale”.

Idratiamo l’organismo, facciamo un pieno di vitamine e sali minerali, aiutiamo reni e fegato con centrifugati o estratti, di verdure e frutta. E sgranocchiamo frutta secca oleosa, come mandorle, noci e nocciole. Dice Pierantoni: “Sono importantissime per la pelle, ricche di omegas 3, antinfiammatori naturali. Ovviamente limitiamo il sale, i prodotti in scatola, i piatti elaborati e grassi, il cosiddetto “junk food”, insaccato e dolciumi. No agli alcolici e al il fumo”. 

Leggi la dieta detox in vista dell’estate consigliata da Prodigus: 

http://www.prodigus.it/articoli/fattore-benessere/depurarsi-nel-modo-giusto

Leggi gli esercizi fitness consigliati da Prodigus per disintossicare l’organismo: 

http://prodigus.it/articoli/fattore-benessere/detox-fitness

Scritto da Angelica Amodei

Giornalista professionista e autrice tv, esperta di salute e benessere.

È direttore editoriale del magazine In Forma. Appassionata di buon cibo, ricette ed alimentazione salutare, presenta su Alice tv la trasmissione “Il Folletto delle Torte”.

0 Commenti